Vittoria


« In generale l'arte nasce dal desiderio dell'individuo di rivelarsi all'altro. Io non credo in un'arte che non nasce da una forza, spinta dal desiderio di un essere di aprire il suo cuore. Ogni forma d'arte, di letteratura, di musica deve nascere nel sangue del nostro cuore. L'arte è il sangue del nostro cuore »
(Edvard Munch)



Valeria
 


LIGURIA     MAGICA











click the image to reach the Eric Fricker website






















consigli per un pranzo ligure "a freddo":
con minimo uso dei fornelli




CAPPONADA
(ricetta di  Eric)

- immergere le gallette  qualche minuto in una bacinella con acqua e aceto
-spezzare le gallette a pezzettini in una teglia
- spezzare con le mani i pomodori sulle gallette e mescolare a mano
-aggiungere la cipolla tagliata a fette , le acciughe sott'olio  , il tonno sott'olio , i capperi dissalati e le olive snocciolate
-salare , condire con olio  e mescolare il tutto con le mani
-lasciare riposare un'oretta , aggiungere le uova sode tagliate a metà e servire

l'unica cosa da cuocere sono le uova sode






in alternativa un buon primo/piatto unico caldo è    minestra di ceci alla ligure



per finire:


CHEESE CAKE ALLA LIGURE
(santuario di Velva)

Ingredienti

300 g di biscotti secchi
100 g di burro
350 g di ricotta fresca (o in alternativa formaggio cremoso tipo mascarpone o philadelphia)
300 g di panna fresca da montare
6 cucchiai di zucchero
composta di frutta o marmellata (arance o limoni)


Preparazione

Versiamo in una ciotola la panna e montiamo a neve con delle fruste elettriche.
Aggiungiamo poi il formaggio (ricotta o Philadelphia, a seconda delle scelte).
Incorporiamo poi lo zucchero e amalgamiamo bene. E' fondamentale "girare" dal basso verso l'alto altrimenti "smonterete" la panna e il risultato finale potrebbe risentirne.

Lasciate riposare il composto ottenuto e dedicatevi alla base.
Con un mixer triturate i biscotti.
Ora, sciogliete il burro e unitelo ai biscotti, amalgamate per bene e disponete la base su una tortiera da 22/24 cm.
Aspettate una decina di minuti e riprendete l'impasto con la panna montata e il resto degli ingredienti.
Con un cucchiaio disponete questo composto sulla base di biscotto e burro stando attendi soprattutto al primo strato, qualora il burro non si fosse asciugato e indurito per bene, correreste il rischio di rovinare sia il fondo che l'impasto principale.
Formate un primo strato di circa 3-4 centimetri e mettetela in frigo per qualche minuto.Trascorso questo lasso di tempo ripetete l'operazione.

Dopo aver fatto riposare una decina di minuti i due strati, è il momento di guarnirla con la composta di frutta


l'unico uso del gas è per fondere il burro

in alternativa alla composta di frutta si può usare il caramello





al bunker di Riva,,,,




CARAMELLO

100g di zucchero
3 cucchiai di acqua
1 cucchiaino di succo di limone

Mescolare tutti gli ingredienti e mettieteli all’interno di un contenitore per microonde in pirex e cuocete  a massima potenza per 2-3 min.
Mescola di tanto in tanto e attenzione a che non bruci o sia troppo scuro.

versare il caramello tiepido sul cheese cake freddo


















Foto Vittoria





Foto Vittoria



















click the image ......






a San Rocco l'ultimo produttore di gallette.....








aspettando gli invitati.....






L'aglio nero viene prodotto lasciando fermentare i bulbi di aglio fresco in un ambiente ad umidità e temperatura controllate per 30 giorni.
Non vengono aggiunti additivi o conservanti.
In seguito viene lasciato ossidare in una stanza apposita per 45 giorni.
Attraverso questo lungo processo, gli spicchi d'aglio si anneriscono e si ammorbidiscono.
Assumono inoltre un sapore simile a quello dell'aceto balsamico o della salsa di soia.
L'aglio nero perde il classico gusto pungente dell'aglio tradizionale e non altera l'alito
ottimo sostituto dell'aglio tradizionale......




il tralicco 43332i-55152u-74228ps


CONTINUA NELLA PAGINA SUCCESSIVA.....
Click here





A Lavagna .......................


Dove andare a mangiare con la macchina ?

la tagliola a Carpenissone (sopra Carasco)  per i ravioli
la campagnola a Sant'Andrea di Rovereto (sull'Aurelia dopo Chiavari) per il pesce
La brinca a Campo di Nè ( in Val Graveglia verso Conscenti ) per la cucina ligure di terra
Mira a Sestri Levante o al ristorante del santuario di Velva (dopo Casarza e Castiglione Chiavarese) per il minestrone ligure
Luchin a Chiavari per la farinata (nel centro storico)
da Vittorio a Recco per la focaccia al formaggio (subito dopo l'uscita dell'Autostrada)
le cantine Cattaneo a Sestri per una cucina ligure rivisitata e super raffinata (sulla strada verso Riva Trigoso)
al bunker a Riva Trigoso per una cena in riva al mare (estremo ovest del paese)
dal calamaro fritto a Sestri per la frittura
ad Ogno da Pippo (Ugo) in val fontanabuona per il fritto misto di verdura (all'italiana)
al porto di Sestri  al ristorante Yacht Club per il pesce nel porto...
a Casarza al ristorante San Giovanni (vicino alla chiesa omonima romanica) per il pesce e i pansotti..




dove andare a piedi?

Antica Liguria a Lavagna per la cucina ligure di mare (sull'Aurelia verso Cavi , una passeggiatina...)
U pescou per il pesce vicino a casa (sotto i portici del duomo)
Perbacco a Lavagna per i pansotti in salsa di noci (Sotto i portici di via Nuova Italia)
Capanigra per una buona birra con piatti liguri (sotto i portici davanti alla Basilica)
La Lampara  cucina ligure ottima per mangiare Down Town





dove andare in treno?
(meglio a pranzo perchè in treno la sera è difficile rientrare
se andate per cena prenotate un albergo....)

a Nervi sulla passeggiata a mare Thermopolium (da Salva) pesce fresco vista mare
a Camogli al "golfo paradiso" sulla passeggiata per le lasagne al pesto vista mare..
a La Spezia da "Bartali" per la zuppa di frutti dimare nel centro storico o da "i pescatori" sul porto per il fritto misto
a La Spezia da l'"INFERNO" nella piazza del mercato per la mesciua e il baccalà
a Genova in vico delle monachette da "Lupo" (subito fuori dalla stazione di Principe) o al porto antico da "Le mani in pasta" in vico del molo









in ogni caso i piatti migliori li ho mangiati a casa di amici........
come questi due bei pesci cotti al forno con olive e patate da un amico di Ruta








La Corsica e la Capraia.... viste da Sant'Ambrogio sopra Rapallo
(foto di Francesco Carella)






la prima fioritura .... la ginestra





TISANA  AL  LIMONE

far bollire  il succo di limone con rametti di rosmarino per 15 minuti
filtrare
aggiungere e sciogliere il miele ( di acacia) mescolando a caldo

servire tiepida

*

COKTAIL  "BLACK SWAM" alcoolico e analcolico
bevuto a Zoagli
purtroppo quel bar e quell'albergo non non esistono più

raffreddare completamente la "tisana" e aggiungere mirto in proporzione di 1/3 rispetto al succo di limone
  aggiungere chinotto freddo in rapporto 1 a 1
agitare e mescolare bene
servire con ghiaccio

se lo vuoi analcolico al posto del mirto aggiungi cassis sciroppo o succo di mirtilli











Rossella