DAGLI  APPENNINI  AL  MARE
 
 





La pietra  bismantova  al passo del cerreto





colazione  con vista.....




la pietra ... in un quadro di Giorgio Benevelli

LA MADONNA DEL VIANDANTE









CALDO VERDE
(zuppa di origine Lusitana Portoghese)


soffriggete in aglio , sale , olio e peperoncino 10 patate tagliate a cubetti e 5 cipolle affettate.
aggiungete acqua salata o brodo di verdura e cuocete fino a lessare le patate
a questo punto passate tutto al minipimer
(in alternativa potete usare 2 buste di fiocchi di pattate che mischierete con il brodo ottenuto dalla cipolla lessata senza soffriggere.
in questo composto cuocete il cavolo (una verza) tagliato a striscioline sottili
quando tutto cotto aggiungete un cucchiaio di olio di oliva e pepate a piacere

si pu aggiungere alla fine tartufo nero tritato o funghi secchi fatti rinvenire in acqua e passati al minipimer

ottima zuppa invernale vegetariana da cucinare con prodotti appenninici!
patate
cipolle
verza
funghi secchi
tartufo nero





 








Penne al tocco di Verdura
(Val d'Aveto 1983)

Bollire in acqua salata 3 etti di fagiolini e 2 etti di peperoni rossi tagliati a dadini
quando sono ben cotti aggiungere 2 etti di pomodori e 3 grosse zucchine affettate
 sobbollire fino alla quasi scomparsa dell'acqua (anche per ore)
aggiungere un poco di  carne (non troppa!)
(manzo precedentemente usato per il brodo oppure cinghiale precedentemente bollito)
aggiustare di sale e bollire aggiungendo acqua salata

a parte soffriggere con cipolla o scalogno 2 mazzi di rucola o cime di rape
unire al tutto questo soffritto e sobbollire per altre 2 ore fino all'assorbimento dell'acqua
quando il composto abbastanza denso aggiungere (facoltativo) peperoncino in polvere

usare questo sugo per condire una pasta tipo penne o farfalle
il sugo che avanza pu esssere surgelato in piccole dosi ed usato successivamente

come secondo suggerisco
NASELLO CON SPINACI E PINOLI







br>
















click here to go into the low trebbia valley












Cerro





crociglia peak






Rezzo










Val Graveglia
































Riva Trigoso



 

MINESTRA DI FARRO

 

Lavare 500 gr di farro in acqua fredda

porre il farro nella pentola a pressione con circa 400 cc di acqua e cuocere per 30 minuti dopo il fischio

preparare a parte un soffritto con olio, cipolla e prezzemolo

preparare a parte un brodo concentrato (2 dadi in 100 cc di acqua)

aggiungere al soffritto i pelati e poi il brodo

scolare il farro e cuocere 5 minuti nel composto brodo-soffritto

aggiungere verdure lessate (fagiolini , cavolini etc..)

servire spolverizzando con pepe nero macinato grosso

*





il mare dalla terrazza Puglisi...........