LAGO D'ORTA









  cavolfiore e/o broccoli alla pizzaiola

il piatto è costituito da 2 componenti , la base che è simile ad una pizza ed il condimento


BASE
Cavolfiore o broccoli 1 kg
Grana padano grattugiato 50 g
Uova 2 albumi
Farina di riso 30 g
 Sale 1 pizzico
Pepe 1 pizzico

 CONDIMENTO
Mozzarella fiordilatte 150 g
Pomodori passata 150 g
 Origano secco 1 cucchiaino
Basilico fresco qualche foglie
Olio di oliva extravergine 20 g
Sale 1 pizzico


Preparazione


iniziate proprio dalla pulizia del cavolfiore o dei broccoli : tagliate via il tronco principale e le foglie esterme ,
quindi staccate con un coltello le cimette e tagliate parte del gambo .
Lavate accuratamente le cime sotto acqua corrente, quindi asciugatele bene e versatele nel mixer.
se usate i broccoli usate le cimette con poco gambo.

Tritate il cavolfiore o i broccoli , quindi unite il Grana grattugiato e gli albumi  (potete anche versare tutti gli ingredienti insieme e frullarli in una sola volta).
Aggiustate di sale  e pepe e azionate nuovamente il mixer per amalgamare tutti gli ingredienti.
Trasferite il composto ottenuto in una ciotola e unite la farina di riso .
Mescolate con una spatola poi foderate con la carta da forno una tortiera di 32 cm di diametro con il dorso basso .
oppure usate una teglia di silicone
Distribuite all'interno il composto , appiettendolo per tutta la superficie usando il dorso di un cucchiaio .
Fate cuocere  in forno statico preriscaldato a 200° per circa 30 minuti (a 180° per 20 minuti se forno ventilato).

Nel frattempo dedicatevi al condimento: scolate bene la mozzarella fiordilatte in un colino ;
Quindi affettatela sottile  oppure riducetela a dadini.
In una ciotolina versate la passata di pomodori, aggiustate di sale, condite con origano, l'olio extravergine di oliva e le foglioline di basilico fresco .
Quando la base sarà cotta, sfornatela.

Distribuite uniformemente la passata di pomodoro condita aiutandovi con un cucchiaio  e disponete le fettine (o i dadini) di mozzarella sopra .
Ponete nuovamente in forno statico preriscaldato a 200° per 10-15 minuti (oppure ventilato a 180° per 8-10 minuti).



















FEGATO ALLE AMARENE
(grand'Hotel)

Per quattro persone:
salate e pepate le fette di fegato  di circa quattro etti in totale .
Mettetele a rosolare in una teglia da forno alta spennellando con un filo d'olio  a 180° per circa 10 minuti.
 Togliete dal forno e fatelo riposare per cinque minuti.
Mettete sul fuoco  alcune bacche di ginepro, due foglie di alloro e un rametto di rosmarino in un bicchiere di vino rosso .
Fate cuocere facendo asciugare il vino.
Bagnate poi con un bicchiere d’acqua e cuocete per una decina di minuti.
Filtrate il sugo e se la salsa è troppo liquida, addensate con un poco di farina.
aggiungete un vasetto di amarene,
fate cuocere il fegato ancora quache minuto nella salsa con le amarene.
  servite caldo








LAGO MAGGIORE



nota sullo sfondo le cave del  marmo che è servito per costruire il duomo di Milano








SPAGHETTI CON I MISULTIN
(pasta con le sarde di lago)

Ingredienti:

- 100g di spaghetti
- 4 misultin
- aceto q.b.
- aglio
- scalogno
- prezzemolo

Preparazione:
Tagliare la testa ai pesci, sciacquarli con acqua e aceto, grigliarli e spolparli.
Fare un fondo con aglio, scalogno, trito di prezzemolo.
Unire la polpa dei pesci, sfumare con il vino bianco.
Cuocere gli spaghetti in acqua salata, scolarli e mantecarli nella padella con il pesce.



























il colosso di Arona costruito nel 1600 rappresenta San Carlo Borromeo



ben prima della statua della libertà............................siamo nel 1600..........

Frederic Auguste Bartholdi visitò il colosso venendo da Parigi a Milano percorrendo la strada Napoleonica del Sempione.
A Milano vide il Duomo e concepì il progetto di lady liberty che realizzò insieme all'ingegnere Eiffel.
Prima a Parigi e poi a New York


sulla facciata del Duomo di Milano


angelo e valeria franzini a Belgirate















LAGO DI LUGANO













RISOTTO CON PESTO DI PREZZEMOLO E FUNGHI



Ingredienti:

350 g di riso carnaroli
2 patate
½ scalogno
200 g di funghi secchi
1 limone non trattato
20 g di pinoli
brodo di pollo
200 g di grana padano
50 g di prezzemolo
alloro
burro
sale pepe

Tostate il riso con una noce di burro e lo scalogno (non tritato), bagnate con brodo ed aggiungete le patate grattugiate.
Salare, pepate e portate a cottura sempre mescolando ed aggiungendo altro brodo quando necessario.

Nel frattempo  saltare in padella i funghi secchi precedentemente ammollati .
Una volta spento il fuoco, salate e pepate.

Frullate il prezzemolo con i pinoli, un mestolo di brodo e qualche goccia di limone.

Mantecate il risotto con la salsa al prezzemolo e servite guarnendo con i funghi.






LAGO DI ISEO











la passerella di Cristo





foto di Jeanne Brooks
















LAGO DI GARDA























LAGO DI COMO