PANIGACCI


In una terrina mescolare per qualche minuto, 400gr di  farina con 450 cc di acqua e un pizzico di sale,
fino ad ottenere una pastella omogenea, liscia e senza grumi.

Ungere una padella con un velo d'olio extravergine di olica (per farlo si puo' usare una patata sbucciata e unta di olio) e metterla sul fuoco a fiamma media; quando sara' diventata abbastanza calda, versare un mestolo scarso di pastella e far subito roteare la padella affinche' la pastella vada a distribuirsi in modo omogeneo e non risulti troppo spessa (i panigacci devono essere alti 3 mm circa).
La padella dovra' essere unta ogni volta prima di versare il mestolo di pastella.
Durante la cottura i panigacci vanno girati e schiacciati mantenendo la forma circolare.


dopo la preparazione si fanno raffreddare e possono essere conservati in
frigorifero per alcuni giorni

al momento dell'uso gettarli in acqua salata bollente per 2 - 3 minuti
(generalmente quando sono pronti vengono a galla)

condirli con il pesto ,con salsa di funghi o salsa di noci




 

 


 

BABA Angel

 

 






La stazione ferroviaria di Corniglia in un disegno di Angelo Franzini